PAVIMENTI IN MICROCEMENTO E IN RESINA

Microcemento o resina?

Qual è la differenza tra microcemento e resina?

Microcemento :

E’ un rivestimento decorativo a base cementizia mescolato con polimeri e altri additivi. E’ versatile e può essere applicato su diverse superfici. E’ caratterizzato da una forte matericità e un effetto naturale che simula l’aspetto cromatico del calcestruzzo a vista con uno stile minimal e industrial, molto apprezzato da architetti e interior designer.

– Resina epossidica o poliuretanica :

Questo rivestimento è composto da resine epossidiche, che sono polimeri termoindurenti. Le resine si mescolano con catalizzatori per creare una miscela che indurisce attraverso una reazione chimica.

 – Durabilita e resistenza: 

– Il microcemento ha una resistenza paragonabile a quella del parquet, richiede una manutenzione periodica per mantenere il suo aspetto e la sua durabilità nel tempo.

– Le resine offrono una maggiore resistenza all’abrasione e all’assorbimento di liquidi, sono adatte all’uso in esterno e generalmente hanno una durata più lunga nel tempo. A differenza del microcemento sono usate nel campo industriale.

Dato lo spessore ridotto, compreso tra 2mm e 4mm, questi rivestimenti sono particolarmente adatti per le ristrutturazioni. Perfettamente liscio e privo di fughe rende le superfici facilmente igienizzabili.

I VANTAGGI DEL MICROCEMENTO

– Pavimentazione continua senza fughe, aspetto liscio, facilmente lavabile e igienizzabile, tempi d’interventi rapidi, basso spessore, possibilità di conservare la pavimentazione esistente, idoneo per uso abitativo, locali commerciali, uffici, non influenza il peso della struttura, ottima resistenza alla compressione e alla flessione, resistente ai raggi UV, non è soggetto a ingiallimento.

LA RESINA HA IN PIÙ…

– Maggiore resistenza chimica, meno sensibile all’abrasione e ai graffi, può essere applicata negli ambienti umidi e all’esterno.